6 selezionati

Bologna, 6 luglio 2015

 

La Commissione di Valutazione del bando, composta in maggioranza da esperti esterni alla Fondazione, si è riunita e ha selezionati i 6 progetti vincitori nell’ambito dei 20 finalisti che, avendo superato la prima fase di valutazione nel mese di aprile, erano poi stati ammessi a un percorso di accompagnamento e formazione finalizzato a migliorare e sviluppare le proposte. A ciascuno dei 6 verrà assegnato un contributo di 60 mila euro: 40 mila a fondo perduto e 20 mila in attività di incubazione e formazione nei mesi di settembre e novembre.

 

Non è stato un lavoro semplice quello della Commissione, che si è trovata a scegliere fra tante proposte di grande qualità, impegno, innovazione e prospettiva. Questa seconda edizione del bando “culturability” è stata davvero “partecipata”, con ben 996 progetti arrivati da tutta d’Italia. Una ricchezza di idee e di visioni che offre uno spaccato interessante di quanto si muove nel mondo della cultura legata all’innovazione sociale, ma testimonia anche il fermento e la voglia di “intraprendere” degli under 35 del nostro Paese.

 

Utilizzando i criteri di valutazione indicati dal bando, nella scelta della Commissione hanno prevalso i progetti più capaci di aderire agli obiettivi indicati dalla call.

Grazie ancora a tutti i partecipanti e soprattutto ai 20 finalisti per l’ottimo lavoro.

 

Ecco l’elenco dei 6 progetti vincitori in ordine alfabetico:

 

Eyes Made – Roma

Laboratorio Permanente Pisacane - Roma

Mercato Sonato - Bologna

Polline - Favara (Agrigento)

Smartket – Milano

YouTopia - Perugia

 

Diverse le progettualità, i campi d’azione e i modelli di sostenibilità. Tre progetti di rigenerazione urbana che partono dalla cultura per creare nuove occasioni di sviluppo e socialità per spazi ed edifici delle nostre città: due mercati che rinascono (Mercato Sonato e Smartket) e un edificio scolastico che si apre all’esterno per creare un modello per la scuola del futuro (Laboratorio Permanente Pisacane). Un progetto che lavora per promuovere l’accessibilità a contenuti e servizi culturali da parte delle persone sorde (Eyes Made), un hub di formazione e produzione di contenuti crossmediali per il web (Youtopia), una piattaforma con e-commerce dedicata all’arte digitale (Polline).

La Commissione di valutazione era composta da: Massimo Alvisi – architetto e tutor 2014 del progetto G124, Giovanni Campagnoli – direttore di Politichegiovanili.it, Paola Dubini – docente Università Luigi Bocconi, Walter Dondi – direttore Fondazione Unipolis, Mauro Magatti – docente Università Cattolica del Sacro Cuore, Ivana Pais – docente Università Cattolica del Sacro Cuore, Pierluigi Stefanini – presidente Gruppo Unipol e Fondazione Unipolis.

 

Comunicato stampa

Gentile Utente, ti informiamo che questo sito fa uso di cookie (propri e di altri siti: Google, Twitter) al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare.
Se vuoi saperne di più o esprimere le tue preferenze sull'uso dei singoli cookie clicca qui

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi