Il progetto culturability

Elemento disattivato,
per vederlo accetta i cookie e aggiorna la pagina

 

culturability è una piattaforma aperta a progetti di innovazione culturale e sociale che promuovono benessere e sviluppo all’insegna della sostenibilità.

 

L’iniziativa è ideata e promossa dalla Fondazione Unipolis, la fondazione d’impresa del Gruppo Unipol. culturability è nato nel 2009 con un primo workshop di co-progettazione, si è poi concretizzata l’anno successivo con la redazione anche di un manifesto. Durante i primi anni di consolidamento, si è operato principalmente per promuovere un’idea di cultura come fattore di coesione e inclusione sociale, favorendo l’accesso alla conoscenza e all’educazione da parte delle nuove generazioni e delle persone che ne sono state tradizionalmente escluse.

 

culturability coniuga al contempo riflessione e intervento concreto su queste tematiche. Da un lato, contribuisce a promuovere una riflessione e un dibattito attraverso l’organizzazione di incontri fisici e l’attività di questo sito web. Dall’altro, sviluppa un impegno concreto sul territorio nella promozione e nel sostegno di iniziative culturali che abbiano come obiettivo la crescita sociale e civile delle comunità, con un metodo all’insegna della collaborazione e della creazione di partnership forti. Tutto ciò nell’ottica della sostenibilità e utilizzando il concetto di capacitazione dell’individuo (capability) elaborato dal Premio Nobel Amartya Sen.

 

culturability è, infatti, un neologismo che nasce dalla fusione dei termini “cultura” e “capability”. Al centro l’idea di contribuire a costruire nuovi spazi reali e virtuali nei quali il tema dell’accesso culturale possa agire come canale di coesione sociale e di opportunità per promuovere sviluppo sociale ed economico.

 

Nella sezione di questo sito dedicata ai Progetti, c’è il racconto delle principali iniziative che la Fondazione Unipolis ha sviluppato o sostenuto con culturability.

I primi anni sono stati caratterizzati dalla collaborazione e dal sostegno a progetti culturali localizzati in territori complessi: la Bibliocasa all’Aquila all’indomani del terremoto dell’aprile 2009, la Biblioteca dei bambini e dei ragazzi Le Balate nel centro storico di Palermo, il Centro territoriale Mammut nel quartiere di Scampia a Napoli. La Fondazione ha sostenuto queste iniziative da un punto di vista non solo economico, ma si è attivata per avviare una modalità di partnership che consentisse lo sviluppo di progettualità condivise. Unipolis ha messo a disposizione risorse e competenze, contribuendo a mettere queste realtà in rete con professionalità e altri soggetti. In questo senso, la Fondazione ha inteso contribuire (e tutt’ora contribuisce) a sperimentare nuove modalità di interazione tra associazioni, produttori culturali e potenziali partner.

Fra il 2011 e il 2013 sono stati anche promossi diversi contest musicali e letterari per sostenere giovani artisti under 35: Future Music Contest – identità sonore in movimento e Babelit – racconti senza frontiere.

 

Nel 2013 è stato, invece, promosso il primo bando culturability – fare insieme in cooperativa: 300 mila euro e un percorso di supporto per sostenere progetti nel settore culturale e creativo promossi da under 35 che volevano aprire un’impresa cooperativa. L’anno successivo, a fine 2014 e per tutto il 2015, è seguito il secondo bando culturability – spazi d’innovazione sociale: 360 mila euro per sostenere con un contributo economico e un percorso di incubazione/mentoring progetti che coniugassero cultura e creatività, innovazione e coesione sociale, capacità di promuovere reti e occupazione giovanile, con una particolare attenzione a proposte di rigenerazione urbana.

 

Nella sezione dedicata alle Partnership del sito si dà spazio alle principali realtà con le quali culturability collabora

 

Per una lettura complessiva di tutte le attività e dei progetti dell’area Cultura di Unipolis, si rimanda ai Bilanci di Missione della Fondazione disponibili a questo link

 

 

Gentile Utente, ti informiamo che questo sito fa uso di cookie (propri e di altri siti: Google, Twitter) al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare.
Se vuoi saperne di più o esprimere le tue preferenze sull'uso dei singoli cookie clicca qui

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi