A Poiesis l’Opera diventa Grande

A Poiesis l’Opera diventa Grande

Dal 25 al 27 maggio, torna la quinta edizione di Poiesis, il Festival di poesia, arte, musica, cinema e teatro ideato e diretto da Francesca Merloni nella città di Fabriano.

Anche quest’anno, Poiesis presenta un programma ricco di ospiti e personaggi di livello internazionale, affiancando però una novità: non più [solo] un festival, ma [anche] un luogo di pensiero, un laboratorio, un’officina di cultura a cielo aperto.

Dopo la Passione del 2008, Anima Faber del 2009, Madre Terra del 2010 e Fratelli d’Italia della scorsa edizione, il simbolo scelto quest’anno è la lettera “O”, come Opera, come Oltre, a simboleggiare contemporaneamente i luoghi dell’anima e i luoghi fisici, come la città stessa, che può e vuole trasformarsi da “città del fare” a “officina della cultura”.

Il progetto di Francesca Merloni è, infatti, quello di fare di Poiesis e di Fabriano un’officina della cultura in continua evoluzione. “O” come Officine appunto, ovvero la creazione di veri e propri laboratori di alta formazione sotto il patrocinio dell’Unesco. Condotti da autorevoli esponenti del panorama accademico e culturale, coperti da borse di studio, avranno come oggetto le applicazioni professionali dell’editoria e della carta, in perfetta continuità con la tradizione cittadina.

Tra gli appuntamenti, segnaliamo i 5 grandi fotografiGabriele Basilico, Andrea JemoloGiorgio Barrera, Luca  Campigotto e Monika Bulaj – che apriranno in contemporanea 5 finestre sulla realtà con altrettante mostre in luoghi diversi di Fabriano. La tre giorni poi volerà ancora una volta sulle ali del jazz, con la presenza di Paolo Fresu e Fabrizio Bosso. Nuove prospettive non solo attraverso l’obiettivo fotografico e la musica, ma anche attraverso la concezione dello spazio urbano: sarà presente una grande firma dell’architettura mondiale, l’olandese Rem Koolhaas, autore di opere avveniristiche dall’Asia all’Europa.

Nel corso di questi anni, la rassegna Poiesis è cresciuta, con l’obiettivo di trasfore un territorio a vocazione produttiva in un centro di proposta culturale e di pensiero, fornendo così un grande impulso per lo sviluppo turistico del territorio marchigiano.

 

 Sito web Poiesis

 Poiesis su Facebook

 Poiesis su Twitter

 

 



Gentile Utente, ti informiamo che questo sito fa uso di cookie (propri e di altri siti: Google, Twitter) al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare.
Se vuoi saperne di più o esprimere le tue preferenze sull'uso dei singoli cookie clicca qui

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi