Ecco le 15 nuove startup del bando “culturability”

Si conclude il percorso durato un anno di culturability, fare insieme in cooperativa, il bando promosso dalla Fondazione Unipolis per supportare la nascita di startup create da under 35 nei settori culturale e creativo.

Nei giorni scorsi, la Commissione di Valutazione si è riunita e ha selezionato i 15 progetti di startup tra le 272 proposte imprenditoriali complete di business plan e piano economico finanziario inviate entro la deadline del 31 ottobre. Ogni team di lavoro riceverà, dopo la costituzione della cooperativa, un contributo di 20 mila euro a fondo perduto – per un totale di 300 mila euro – e un’attività di supporto e mentoring per accompagnare le imprese sul mercato.

Un grazie a tutti i partecipanti!

La scelta non è stata facile, numerosi e validi sono i progetti che abbiamo ricevuto e apprezzato in questi mesi. Il percorso di selezione è stato lungo: dalle 824 idee presentate inizialmente da 3 mila giovani provenienti da tutta Italia, siamo passati lo scorso maggio ai 581 che hanno superato il primo step di ammissibilità. Successivamente, agli incontri di conoscenza e formazione svolti sul territorio tra giugno e luglio, sono stati 272 i team che hanno deciso di continuare il cammino, trasformando le idee iniziali in veri e propri progetti imprenditoriali completi, anche dal punto di vista economico. Idee e modelli di business diversi, che testimoniano il grande fermento e le tante energie che si muovono nel mondo creativo e culturale italiano. Soprattutto, sono espressione dell’ingegno e della capacità dei tanti giovani che vogliono essere protagonisti e imprenditori del proprio futuro.

I 15 progetti selezionati sono quelli che, secondo la Commissione, meglio interpretano la filosofia propria di “culturability” e rispondono ai criteri di valutazione indicati nel Bando.

Queste quindici neo-imprese vedono direttamente protagonisti 66 giovani (che diventeranno soci e collaboratori delle cooperative una volta costituite), in campi che spaziano dall’artigianato digitale – che rivisita il know how del Made in Italy in chiave digitale – a nuove idee e strumenti per l’editoria, da spazi creativi e atelier aperti alla cittadinanza all’animazione video, dalle ultime frontiere della grafica a format per la divulgazione scientifica, passando per la produzione di capi di moda etica che dà lavoro a donne svantaggiate e per la creazione di prodotti culturali cinematografici accessibili a tutti. Emerge uno scenario nuovo in cui si parte dalla tradizione culturale e creativa italiana per sperimentare nuove forme di innovazione sociale, sostenibilità e coinvolgimento delle comunità, affermando un’idea di sharing economy all’insegna della collaborazione e della condivisione, innovando la stessa cultura cooperativa.

Questi i 15 progetti selezionati:

ADD+ Lab_ADDitive + manufacturing – Bari

Architetti Emergenti – Reggio Calabria

BeeSide – Social Storytelling – Napoli

Cartoon App – Milano

CODE0039: Cooperativa Designer Italiani – Lanciano (CH)

Cooperativa Curvilinea – Cisliano (MI)

Film Voices – Bologna

Frontiere – Roma

Greetings from Alghero – Alghero (SS)

Imagineering – Basiano (MI)

Pigment Workroom – Bari

Progetto QUID – Verona

Social Innovation Factory – Bologna

Spark! La scintilla della scoperta – Torino

Sprawl Design Industries – Palermo

 

Clicca qui per saperne di più sui 15 progetti 

> Comunicato Stampa Culturability, 19 dicembre 2013
Descrizione dei 15 progetti selezionati
Infografica dei progetti partecipanti

 

 



Gentile Utente, ti informiamo che questo sito fa uso di cookie (propri e di altri siti: Google, Twitter) al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare.
Se vuoi saperne di più o esprimere le tue preferenze sull'uso dei singoli cookie clicca qui

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi