Dal 3 al 6 ottobre i maker si danno appuntamento a Roma

Sbarca per la prima volta in Europa la Maker Faire, la fiera delle invenzioni, delle innovazioni e della creatività si terrà a Roma dal 3 al 6 ottobre, presso il Palazzo dei Congressi (Piazzale Kennedy). Questa prima edizione si propone di iniziare una nuova tradizione, che si spera possa portare a rendere la capitale il punto di riferimento per il movimento dei maker in Europa. La Fiera è promossa da Asset-Camera con il supporto del  Tecnopolo, Arduino e Make (la prima rivista statunitense dedicata integralmente al mondo del “fai da te” tecnologico).

I maker sono hobbysti, appassionati, studenti, con un comune spirito innovativo e un comune fine: stupire attraverso la creazione di nuovi oggetti, sperimentando nuove tecnologie e, perché no, produrre anche un valore tangibile per la comunità. Molti maker, infatti, attraverso il brevetto delle proprie idee sono diventati imprenditori di loro stessi, fondando nuove imprese e startup. Alla base del movimento: riutilizzo, condivisione dei risultati, creatività e innovazione.

La fiera dei maker è un fenomeno tipicamente americano, infatti, negli Usa si è già all’ottava edizione. A New  York si tiene la Maker Faire Mondiale e nel resto degli Stati Uniti – come nel mondo – le Maker Faire crescono di anno in anno, richiamando centinaia di espositori e migliaia di visitatori. Nel frattempo, proliferano anche le decine di mini maker faire che annualmente vengono organizzate dalle comunità locali.

Bello il programma romano fatto di incontri, workshop e momenti di formazione. Si parte il 3 ottobre con la conferenza di apertura a cura di Riccardo Luna, che racconterà con molti altri ospiti chi sono i Makers e dov’è nato il movimento che ha dato origine alla Nuova Rivoluzione Industriale. Il giorno successivo due diverse sessioni: l’educational day dedicato alle scuole, per illustrare i nuovi progetti dedicati al mondo della formazione e dell’insegnamento per rendere l’apprendimento più divertente e interattivo attraverso le nove tecnologie; la seconda avrà per protagonisti 10 progetti d’impresa selezionati, che presenteranno la propria idea di fronte ad esperti, imprenditori, venture capitalist, giornalisti di settore, blogger, rappresentanti istituzionali e docenti universitari.

Le porte della Maker Faire saranno infine completamente aperte al pubblico nei giorni di sabato e domenica quando, oltre a partecipare ai tanti workshop in programma, sarà possibile scoprire le centinaia di idee presentate: più di 200 progetti esposti che spaziano tra robot, stampanti 3D, Internet delle Cose e artigianato tecnologico.

La partecipazione a gli eventi in programma il 3 e il 4 ottobre è gratuita e libera, compilando il modulo di iscrizione presente e scaricabile dalla pagina web di ogni incontro. La fiera espositiva, invece, con ingresso a pagamento è aperta al pubblico dal 5 ottobre dalle 9.30 alle 19 e il 6 ottobre dalle 9.30 alle 18.00. Tutti i dettagli sulla biglietteria a questo link.



Gentile Utente, ti informiamo che questo sito fa uso di cookie (propri e di altri siti: Google, Twitter) al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare.
Se vuoi saperne di più o esprimere le tue preferenze sull'uso dei singoli cookie clicca qui

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi