Emiliani brava gente: ripensare, ricostruire, ripartire

 

 

 

 

 

 

Il 6 luglio, presso la Biblioteca Ariostea di Ferrara, si terrà “Emiliani brava gente: ripensare, ricostruire, ripartire”, un’iniziativa per iniziare a condividere e raccogliere, assieme alle comunità locali, idee concrete per ricostruire il territorio emiliano dopo il terremoto. Ripensare, ricostruire, ripartire attraverso partecipazione, trasparenza e legalità: queste le parole d’ordine che dovrebbero essere al centro del processo.

Ideata dal Coordinamento di Agende 21 Locali e dal Comune di Ferrara, la giornata vede la collaborazione di tutti i territori emilani colpiti dal sisma (a cui si sono aggiunti in corso d’opera anche Mantova e Rovigo), con il sostegno di Regione Emilia Romagna, Anci, Upi e del Commissario Straordinario Vasco Errani.

“Abbiamo pensato – spiega Emanuele Burgin, Presidente del Coordinamento Agende 21 Locali italiane – ad un programma che possa permettere di aggregare contenuti e competenze, che favorisca la partecipazione e stimoli una ricostruzione che parta dal basso, tenendo presente quali sono i grandi filoni di innovazione e di finanziamento dell’Unione europea o provenienti da altre fonti che possono facilitare la ricostruzione.”

Obiettivi della giornata sono: trasferire conoscenze e aggregare contenuti e competenze per una ricostruzione sostenibile del territorio; condividere con la comunità, partendo dal basso anche attraverso piattaforme web, le aree di lavoro, tenendo presente quali sono i grandi filoni di innovazione e di finanziamento della Comunità Europea che possono facilitare la ricostruzione (smart cities); portare idee concrete per trasformare i danni in un’opportunità di ricostruzione sostenibile, dalla gestione dei rifiuti alla ricostruzione degli edifici al loro restauro, alle infrastrutture; facilitare la diffusione e creazione di nuove competenze e lavoro. E ancora, aggregare saperi, creare iniziativa imprenditoriale, condividere le modalità per tracciare con la trasparenza l’allocazione dei fondi e i passi e i risultati della ricostruzione; lottare contro la burocrazia e per la legalità.

“Ciò che conta ora per le popolazioni colpite dal terremoto – sottolinea Rossella Zadro, Assessore all’Ambiente del Comune di Ferrara – è ripartire subito, facilitare la diffusione di nuove competenze,creando iniziative imprenditoriali nuove, utilizzando la cooperazione come risposta a questa nostra crisi nella crisi. Le parole d’ordine devono essere partecipazione, trasparenza e legalità”.

Come si legge dalla stessa presentazione del progetto, “Ripensare, ricostruire,ripartire! Lo abbiamo preso in prestito da Protezione Civica, piattaforma creata proprio per rispondere alle esigenze di trasparenza, idee, opportunità, messa a disposizione dei territori colpiti dal sisma da Riccardo Luna, giornalista di Repubblica, che parlerà proprio di Protezione Civica ed insegnerà agli amministratori presenti come appropriarsene”.

I lavori inizieranno alle ore 10, con l’introduzione alla giornata da parte di Emanuele Burgin, a seguire una tavola rotonda con diversi ospiti, coordinata da Riccardo Luna che presenterà poi nel dettaglio anche la piattaforma “Protezione Civica” e le sue possibili applicazioni da parte dei Comuni interessati.

Nel pomeriggio, ci saranno 3 barcamp paralleli, nel corso dei quali gli esperti dei diversi settori forniranno stimoli al dibattito con brevi interventi di pochi minuti.

Concluderanno i lavori Emanuele Burgin, con una sintesi sullo svolgimento dei barcamp, e l’Assessore all’Ambiente Provincia di Modena Stefano Vaccari.

Parte dell’iniziativa sarà visibile in live streamnig sul sito del Comune di Ferrara e su Lepida TV, sul canale 118 del digitale terrestre. Per seguire, invece, la diretta ai lavori su Twitter, l’hashtag ufficiale è #italianibravagente.

La giornata è anticipata, la sera del 5 luglio, dal concerto del pianista Cesare Picco per una serata di beneficienza presso il Giardino delle Duchesse di Ferrara.

Leggi il programma completo

 Emiliani brava gente su Facebook

 

 

 



Gentile Utente, ti informiamo che questo sito fa uso di cookie (propri e di altri siti: Google, Twitter) al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare.
Se vuoi saperne di più o esprimere le tue preferenze sull'uso dei singoli cookie clicca qui

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi