KW Coop: un nuovo spazio per l’estate bolognese

4Sono passati un po’ di mesi dalla chiusura del bando “culturability – fare insieme in cooperativa”, nel corso dei quali i quindici progetti selezionati si sono costituiti in cooperative ed hanno iniziato a muovere i primi (complessi) passi della fase di startup. Come Fondazione Unipolis, in collaborazione con la Legacoop, Unipol Banca e gli altri partner del bando, abbiamo offerto e stiamo offrendo loro un’attività di supporto e accompagnamento. Intanto, i primi progetti e attività si sono già concretizzati e ve li segnaleremo e racconteremo passo dopo su questo sito, come già abbiamo fatto durante questi primi mesi.

Iniziamo il racconto delle quindici cooperative da Bologna, dove il team del progetto vincitore Social Innovation Factory ha fondato la cooperativa Kilowatt (in sigla KW-Coop), una delle poche  riconosciuta come startup innovativa per il valore in termini di cambiamento e il carattere nuovo delle attività che la caratterizzano (in Italia sono iscritte al Registro delle Imprese 2.392 startup innovative, di cui ancora poche sono quelle in forma cooperativa – dato aggiornato al 28 luglio 2014).

Alla base del progetto di KW-Coop c’è un nuovo modo di concepire il lavoro, basato sulla condivisione della conoscenza, dei network, degli spazi, degli strumenti e dei servizi, sull’empowerment delle persone e su un modello di welfare dal basso capace di conciliare la figura del genitore con quella del professionista. Si tratta di un modello innovativo di acceleratore d’innovazione ad alto valore sociale ed ambientale, animato da una rete di imprese, liberi professionisti e progettisti. Un progetto modulare che ha l’obiettivo di stimolare la nascita di nuove opportunità di lavoro, nuove collaborazioni professionali e relazioni sociali, generando facilitazioni concrete per chi vuole fare impresa, per mamme e padri freelance, offrendo un luogo di confronto culturale e di contaminazione per gli innovatori tra cittadinanza, mondo dell’impresa, terzo settore e pubblica amministrazione.

La cooperativa è nata dall’esperienza dell’associazione bolognese Kilowatt, già impegnata in questi ambiti con la gestione di uno spazio di co-working, all’interno del quale sono stati promossi in questi anni diversi progetti di innovazione sociale ed ospitate iniziative su tali tematiche.

Il salto di questi mesi è stato aggiungere a quel primo spazio un nuovo contenitore, attraverso un processo di riqualificazione di un immobile nel centro di Bologna, trasformato in luogo di lavoro e per eventi, di offerta di servizi di welfare innovativi e flessibili. Si tratta de Le Serre dei Giardini Margherita, uno spazio per tanti anni chiuso al pubblico che viene restituito in questi giorni alla città, per offrire uno spazio di contaminazione artistica e innovazione sociale.


Immagine2Presso Le Serre, dal 2 agosto al 29 settembre, KW-Coop partecipa con l’associazione culturale Kilowatt all’organizzazione di una rassegna estiva all’insegna di arte e cultura. Inserita nell’ambito di bè bolognaestate 2014, il cartellone di eventi estivi promosso e coordinato dal Comune di Bologna, Kilowatt Summer è un’iniziativa che propone serate di musica, cinema, installazioni artistiche, uno spazio dedicato ai bambini e un servizio di bar-bistrot aperto 7 giorni su 7. Le Serre saranno aperte tutti i giorni dalle 19 alle 23 – ingresso dall’ex gabbia dei leoni in via Polisci 9 (all’interno dei giardini) e da via Castiglione 136. Mentre la rassegna prende il via, è stato allestito anche uno spazio di co-working, all’interno del quale lavorano già 10 persone.

Il programma completo è disponibile a questo link

Kilowatt Summer è organizzato con la collaborazione di Flò Fiori per l’allestimento e il green design, You Can Group per una proposta culinaria che reinterpreta la tradizione dello street food, Sfera Cubica e Modernista per l’organizzazione eventi e ufficio stampa, Tamèr e Aelion Project per le installazioni video.

Il progetto di Kilowatt si evolverà e crescerà ulteriormente da fine settembre, quando inizieranno i lavori di ristrutturazione delle Serre che offriranno nuovi spazi e strumenti di lavoro, momenti di formazione ed informazione, occasioni costanti di networking e stimoli per la co-progettazione di servizi, prodotti e processi, servizi ‘salvatempo’, uno spazio di accoglienza per bambini con attività educative innovative, eventi culturali ed artistici aperti alla cittadinanza. Questa nuova fase si inserisce all’interno di un progetto complessivo più vasto di riqualificazione dell’intera area, ampia 650 mq, realizzato in collaborazione con Comune di Bologna, Aster, Kilowatt, la redazione Nova del Sole24Ore e co-finanziato della Regione Emilia-Romagna.

Sito di Kilowatt

Kilowatt Summer su facebook



Gentile Utente, ti informiamo che questo sito fa uso di cookie (propri e di altri siti: Google, Twitter) al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare.
Se vuoi saperne di più o esprimere le tue preferenze sull'uso dei singoli cookie clicca qui

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi