gruppo2017

Verso il 3 agosto con i finalisti di culturability

_MG_7053Si è conclusa a Bologna la seconda e ultima tappa del percorso di accompagnamento dedicato ai 15 finalisti del bando 2017 culturability – rigenerare spazi da condividere. Dopo l’appuntamento a Napoli, dall’11 al 13 luglio i team provenienti da tutta Italia hanno preso parte al workshop che si è tenuto alle Serre dei Giardini Margherita.

Tre giornate nel corso delle quali si sono alternati momenti di formazione, esercitazioni e occasioni di confronto con altri practitioner, in un’ottica di collaborazione e condivisione. Diversi anche i momenti nella e con la città di Bologna. Il tutto con il coordinamento di Fondazione Unipolis e dei nostri partner Fondazione Fitzcarraldo e Make a Cube³.

La prima giornata di lavoro si è conclusa con la visita a uno dei progetti selezionati quest’anno: MET – Meticceria Extrartistica Trasversale. Uno spazio inaugurato da pochi mesi, in cui si sperimentano nuove pratiche di incontro e socialità tra cittadini, migranti e mondi dell’arte, nel cuore del quartiere Navile di Bologna. A guidarci alla scoperta di questo luogo i racconti di migrazioni di Wen, Abrhalei e del resto del team di Cantieri Meticci.

Mercoledì abbiamo continuato il viaggio alla scoperta delle organizzazioni e delle buone pratiche della città, ospitando tra una lezione l’altra l’intervento di Davide Pietrantoni, vice direttore e amministratore della Cineteca di Bologna. Davide ci ha raccontato cos’è la Cineteca in un viaggio tra passato, presente e futuro, dove la memoria e l’innovazione convivono: dalle attività di restauro delle pellicole ai percorsi educativi, dal Cinema Ritrovato alle proiezioni estive in Piazza Maggiore, alla nuova sfida del recupero e apertura del Cinema Modernissimo, il progetto di riqualificazione dello storico cinematografo nel cuore della città. 

I 15 team hanno avuto modo di confrontarsi sul tema della riattivazione di spazi a partire dalla cultura e dalla creatività durante l’incontro pubblico Generare spazi di comunità. Percorsi partecipati tra pubblico e privato. Sono intervenuti Annibale D’Elia – esperto di innovazione delle politiche pubbliche, Elena Giovannini – Comune di Cesena, Leonardo Tedeschi – Ufficio Immaginazione Civica/Urban Center Bologna, Matteo Bartolomeo – AD Avanzi e Make a Cube. L’incontro è stato coordinato da Roberta Franceschinelli – Responsabile area cultura Fondazione Unipolis e introdotto da Nicoletta Tranquillo – socia fondatrice Kilowatt.

Insomma, le attività e le sfide non sono mancate!

Adesso si riprende fiato e nel corso delle prossime settimane i 15 team finalisti si concentreranno sulla revisione del progetto che hanno presentato al bando, grazie anche al supporto di un mentor. Il dossier definitivo sarà inviato a Unipolis entro il 3 agosto. Nel mese di settembre si riunirà poi la Commissione di Valutazione che, dopo un’attenta analisi delle proposte, selezionerà i 5 progetti che riceveranno 50 mila euro ciascuno e continueranno l’attività di accompagnamento e supporto. Verranno assegnate anche 2 menzioni speciali del valore di 10 mila euro ciascuna, grazie alla collaborazione con la Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.

 

Album foto su Facebook

Scopri i 15 finalisti

 



Gentile Utente, ti informiamo che questo sito fa uso di cookie (propri e di altri siti: Google, Twitter) al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare.
Se vuoi saperne di più o esprimere le tue preferenze sull'uso dei singoli cookie clicca qui

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi